loading

 

Opel al Salone Internazionale dell’Automobile 2019
 
  • Storia di successo, atto sesto: la nuova Corsa arriva anche in versione completamente elettrica
  • Nuova Corsa-e Rally: Opel è il primo produttore a presentare la prima auto da rally elettrica
  • Ai vertici della gamma SUV di Opel: nuova Grandland X Hybrid4 con 300 CV e trazione integrale
  • All’insegna del risparmio: fa il suo debutto la Opel Astra più efficiente di sempre
  • Nove posti: la Zafira Life di nuova generazione è disponibile in tre lunghezze
  • A voi la scelta: gamma di motorizzazioni Opel accuratamente scelte con motori elettrici, ibridi e a combustione

 

Le anteprime mondiali Opel al Salone IAA: nuova Astra, nuova Corsa, Corsa-e, Corsa-e Rally e Grandland X in versione ibrida plug-inSchlieren/Francoforte.  Il futuro automobilistico è vario. Opel lo dimostrerà con le sue anteprime mondiali in occasione del 68° Salone Internazionale dell’Automobile di Francoforte. A fare il loro debutto sono le nuove generazioni di Opel Corsa, Grandland X-Hybrid e della nuova Opel Astra – perfettamente adatte a qualsiasi tipo di esigenza. La nuova Opel Corsa infatti non sarà più solo disponibile nella classica versione a combustione dai consumi ridotti, ma per la prima volta arriva anche nella versione completamente elettrica a batteria Corsa-e – con un’autonomia puramente elettrica fino a 330 chilometri secondo il ciclo WLTP1. Inoltre, con la nuova Corsa-e Rally, Opel presenterà a livello mondiale la prima auto da rally elettrica per le competizioni amatoriali.

Un’ulteriore anteprima mondiale che potrà essere ammirata presso lo stand Opel D31 nel padiglione 11.0 è la nuova Grandland X Hybrid4 con trazione integrale. La versione ibrida plug-in unisce la potenza di un benzina turbo da 1,6 l e quella di due motori elettrici arrivando a sviluppare una potenza massima di 221 kW/300 CV. Il consumo di carburante secondo il ciclo WLTP2 è di 1,4-1,3 l/100 km e le emissioni di CO2 equivalgono a 32-29 g/km (NEDC3: 1,5 l/100 km, 35-34 g/km CO2; ponderati, in ciclo combinato; dati provvisori).

L’altra novità che farà il suo ingresso in scena è la nuova Opel Astra. Con un’eccezionale aerodinamica, una generazione di motori completamente nuova e trasmissioni di recente sviluppo, Astra cinque porte e Astra Sports Tourer definiscono nuovi standard in termini di efficienza ed emissioni ridotte. Rispetto ai modelli precedenti, le emissioni di CO2 si riducono fino al 21% (Astra cinque porte 1.2 Direct Injection Turbo, 96 kW/130 CV, consumo di carburante secondo il ciclo NEDC4: ciclo combinato 4,4-4,3 l/100 km, 101-99 g/km CO2). La nuova Astra si impone così ai vertici della classe delle compatte diventando la Astra più efficiente di tutti i tempi.

E infine, ma non per importanza, a Francoforte farà la sua prima apparizione davanti al pubblico tedesco anche la nuova Opel Zafira Life. A 20 anni esatti di distanza dalla prima generazione del 1999, la quarta generazione di questo modello completamente riprogettato continua a fare storia. Zafira Life arriva con dimensioni tutte nuove: in tre lunghezze, straordinariamente flessibile e in grado di ospitare fino a nove passeggeri, nonché dotata di un alto livello di comfort e di sistemi di assistenza di punta.

“Al Salone IAA dimostriamo che con Opel, il futuro automobilistico diventa realtà. Al centro di tutto ci sono i clienti e le loro esigenze. Per questa ragione non scegliamo solo una strada, ma vogliamo offrire una gamma di motorizzazioni completa: dagli innovativi motori elettrici e ibridi fino al motore a combustione efficiente. Tutti i nostri nuovi modelli sono equipaggiati con le più moderne tecnologie, e sono già ordinabili” l’invito del CEO Michael Lohscheller presso lo stand Opel del Salone di Francoforte.

Le utilitarie di ultima generazione: Opel Corsa, Corsa-e e Corsa-e Rally

Una delle star del Salone IAA di quest’anno è senza dubbio la nuova Opel Corsa, dalla lunghezza di 4,06 metri: nella sua sesta generazione spicca come non mai in termini di modernità, dinamicità ed efficienza. Le sue motorizzazioni a benzina e diesel, particolarmente economiche, offrono livelli di potenza compresi tra 55 kW/75 CV e 96 kW/130 CV (consumo di carburante secondo il ciclo NEDC4: combinato 4,7-3,2 l/100 km, 106-85 g/km CO2; consumo di carburante secondo il ciclo WLTP5: ciclo combinato 6,2-4,0 l/100 km, 140-105 g/km CO2). Inoltre l’utilitaria più venduta di Opel è disponibile per la prima volta anche come Corsa-e: una versione completamente elettrica con una batteria da 50 kWh, una potenza di 100 kW/136 CV e un’autonomia fino a 330 chilometri (WLTP)1. Cosa accomuna tutte le opzioni di propulsione? L’offerta del massimo divertimento alla guida unito a consumi ridotti o addirittura a emissioni zero nel caso della Corsa-e.

L’aspetto sportivo generale è garantito dalla conseguente riduzione del peso (la Corsa più leggera riesce addirittura a stare al di sotto della soglia dei mille chili), dalla posizione di seduta abbassata del conducente e dal telaio realizzato con maestria artigianale dagli ingegneri Opel. Nella nuova Corsa fanno il loro ingresso tecnologie e sistemi di assistenza conosciuti fino ad ora solo nelle classi di veicoli superiori. Un vero fiore all’occhiello sono le luci a matrice IntelliLux LED® anabbaglianti adattive, offerte per la prima volta da Opel nel popolare segmento delle utilitarie. Ulteriori novità introdotte sulla Corsa sono il sistema di protezione delle fiancate sensorizzato, la telecamera posteriore panoramica a 180° e il sistema automatico di assistenza al parcheggio, oltre a sistemi di serie come l’allarme anticollisione anteriore con frenata d’emergenza automatica e riconoscimento pedoni, il regolatore di velocità intelligente e l’assistente al mantenimento di corsia.

A bordo di Corsa, conducente e passeggeri sono collegati al meglio e possono godere del massimo dell’intrattenimento grazie alla nuova offerta di Infotainment con Multimedia Radio e Multimedia Navi con touchscreen a colori da 7 pollici e il sistema ai vertici di gamma Multimedia Navi Pro con touchscreen a colori da 10 pollici, fino ad arrivare all’abitacolo completamente digitalizzato della Corsa-e. Inoltre la Corsa offre, su richiesta, anche il nuovo servizio “OpelConnect” con navigazione in tempo reale, un collegamento diretto al soccorso stradale, la chiamata di emergenza e molte altre funzioni.

Allo stesso tempo, con l’anteprima della Corsa-e Rally al Salone IAA Opel vuole trasmettere un segnale forte: quello di essere il primo produttore a livello mondiale ad aver sviluppato, sulla base della serie Corsa-e, un’auto da rally elettrica per le competizioni amatoriali. A partire dalla metà del 2020 Opel inaugurerà la prima competizione mondiale riservata alle auto elettriche di un marchio: l’ADAC Opel e-Rally Cup. Sportivo, emozionante e accessibile per i clienti: un progetto dal forte richiamo per lo sport motoristico, che oltrepassa i confini tedeschi.

Opel Grandland X Hybrid4: si apre il sipario che svela il primo veicolo ibrido plug-in di Opel

Oltre alla nuova Corsa-e, il secondo modello dell’offensiva elettrica Opel che fa il suo debutto è la Grandland X, con tecnologia ibrida plug-in ultramoderna e trazione integrale. Il sistema di propulsione di Grandland X Hybrid4 comprende un motore a benzina 1.6 Direct Injection Turbo da 147 kW/200 CV certificato WLTP, un’unità elettrica costituita da due motori elettrici con una potenza da 80 kW/109 CV e una batteria agli ioni di litio da 13,2 kWh. Il motore elettrico anteriore trasferisce la potenza sulle ruote anteriori tramite un cambio automatico a otto rapporti elettrificato. Il secondo motore elettrico e il differenziale sono integrati nell’assale posteriore. Grazie a questa propulsione elettrica aggiuntiva, la Grandland X Hybrid4 offre la migliore trazione integrale.

In base alle preferenze e ai requisiti di guida individuali, i conducenti di Opel Grandland X Hybrid4 possono scegliere tra quattro modalità di guida: elettrica, ibrida, trazione integrale e sport. In modalità ibrida il SUV seleziona automaticamente la modalità di propulsione più efficiente. Nel traffico cittadino, il conducente può passare in tutta semplicità alla modalità elettrica e percorrere fino a 59 chilometri in modalità puramente elettrica, secondo il ciclo di guida WLTP2, senza generare emissioni (67-69 chilometri secondo il NEDC3). La dinamica di guida viene ulteriormente migliorata nella modalità sport, che sfrutta la forza combinata del motore a combustione e del motore elettrico. La modalità trazione integrale aziona l’assale posteriore elettrificato per permettere la migliore trazione su qualsiasi fondo stradale. E il sistema di frenata rigenerativa di Grandland X Hybrid4 rende l’auto ancora più efficiente recuperando l’energia generata in fase di frenata o decelerazione.

Fino al 21% di emissioni di CO2 in meno: l’Opel Astra più efficiente di sempre

Con una generazione di motori completamente nuova e trasmissioni di recente sviluppo, Opel Astra definisce nuovi standard in termini di emissioni ridotte. I tre cilindri ultramoderni di Astra, sia a benzina che a diesel, garantiscono non solo prestazioni di marcia vivaci, ma anche un comfort di guida elevato con livelli di rumorosità minimi. Un albero controrotante di equilibratura contribuisce a ridurre le possibili vibrazioni nel blocco motore. Con prestazioni da 77 kW/105 CV fino a 107 kW/145 CV e una coppia massima da 195 a 300 Nm uniscono il massimo dell’efficienza e del divertimento alla guida (consumo di carburante secondo il ciclo NEDC4: combinato 5,1-3,4 l/100 km, 116-90 g/km CO2; consumo di carburante secondo il ciclo WLTP5: combinato 6,1-4,3 l/100 km, 141-112 g/km CO2; dati provvisori). Le motorizzazioni di base dispongono già di serie di un cambio manuale a sei rapporti. Un nuovo cambio automatico continuo e un cambio automatico a nove rapporti dagli innesti fluidi e dall’attrito ridotto contribuiscono a garantire un consumo minore e un comfort più elevato.

La nuova Astra non ha rivali anche in fatto di aerodinamica: con un valore cw di 0,26 sia la nuova Astra cinque porte che la Sports Tourer rientrano tra le vetture con il minor coefficiente di resistenza aerodinamica nella categoria delle compatte. La nuova arrivata si rivela così uno dei veicoli migliori sul mercato e allo stesso tempo la Astra più efficiente di tutti i tempi. Grazie ai soli miglioramenti aerodinamici, gli ingegneri sono riusciti a ridurre le emissioni di CO2 di 4,5 g/km, secondo il ciclo WLTP.

La nuova Astra presenta caratteristiche esemplari anche nell’ambito dei sistemi relativi al comfort, all’assistenza e all’Infotainment. L’offerta comprende una telecamera anteriore e una posteriore ancora più potenti, un sistema di ricarica senza fili per smartphone compatibili e un parabrezza riscaldabile. Inoltre la nuova Astra può essere trasformata in una sala da concerto grazie all’impianto audio Bose all’avanguardia, disponibile su richiesta. Comfort ed efficienza allo stato puro per l’emblema del successo nella classe delle compatte.

Ampia monovolume in forma smagliante: la nuova Opel Zafira Life

Da 20 anni a questa parte vige una regola: le monovolume belle, flessibili ed efficienti si chiamano Zafira. Questa filosofia viene portata avanti anche al Salone IAA 2019 con la Opel Zafira Life. La quarta generazione del modello debutta a Francoforte davanti al pubblico tedesco come monovolume di grandi dimensioni. Per l’occasione Zafira Life si presenta in forma smagliante. È subito disponibile in tre lunghezze: nella variante “Small”, con una lunghezza di 4,60 metri, nella variante “Medium”, con 4,95 metri e nella variante “Large”, con 5,30 metri, e può ospitare fino a nove passeggeri. Una caratteristica particolarmente pratica nella vita di tutti i giorni: la maggior parte delle versioni della spaziosa monovolume è alta al massimo 1,90 metri ed entra senza problemi nei garage sotterranei di dimensioni normali; ciò è importante ad esempio per l’impiego come shuttle per gli hotel ma anche per tutti gli utenti privati che vogliono parcheggiare la loro auto ovunque, senza restrizioni.

Al contempo, il nuovo modello conquista grazie a un diametro di sterzata ridotto, una buona maneggevolezza e due porte scorrevoli opzionali controllate da sensori che possono essere aperte elettricamente dall’esterno con un movimento del piede in direzione del veicolo: una caratteristica di comfort straordinaria in questo segmento. All’interno Zafira Life offre già nella versione “S” fino a 3‘600 litri di volume di carico, che arrivano a 4‘900 nella variante “L”. Inoltre le configurazioni con fino a otto sedili in pelle aumentano ulteriormente il comfort. A coronare il tutto vi è la dotazione lounge con tavolino mobile, ampio spazio per le gambe e larghezza di seduta di 48 centimetri nella parte posteriore.

Oltre che per l’offerta di spazio molto flessibile e per il comfort elevato, Zafira Life spicca per le innumerevoli tecnologie che rendono i viaggi ancora più rilassanti e sicuri. L’offerta comprende moderni sistemi di assistenza alla guida e di Infotainment, incluso il display head-up, assistenti di velocità intelligenti basati su telecamera e radar, nonché il sistema elettronico di controllo della trazione IntelliGrip. Le tecnologie moderne si accompagnano a un look disinvolto nel tipico stile Opel e proporzioni perfette con sbalzi contenuti. Su richiesta, sono disponibili un tetto in vetro panoramico bicomponente e un portellone posteriore con lunotto ad apertura separata per impreziosire gli esterni.

 


[1] L’autonomia indicata è provvisoria ed è stata determinata secondo la procedura di prova WLTP (Regolamento (CE) n. 715/2007 e (UE) n. 2017/1151). L’omologazione CE e il certificato di conformità non sono disponibili. I dati forniti possono variare dai valori ufficiali di omologazione. L’autonomia nell’uso quotidiano presenta valori diversi.

[2] I dati indicati sull’autonomia, sul consumo di carburante e sulle emissioni di CO2 sono provvisori e sono stati determinati secondo la procedura di prova WLTP (Regolamento (CE) n. 715/2007 e (UE) n. 2017/1151). L’omologazione CE e il certificato di conformità non sono disponibili. I dati forniti possono variare dai valori ufficiali di omologazione.

[3] I dati indicati sull’autonomia, sul consumo di carburante e sulle emissioni di CO2 sono provvisori, sono stati determinati secondo la procedura di prova WLTP e poi convertiti in base ai valori NEDC per permettere il confronto con altre vetture (Regolamento (CE) n. 715/2007, (CE) n. 2017/1151 e (UE) n. 2017/1153). L’omologazione CE e il certificato di conformità non sono disponibili. I dati forniti possono variare dai valori ufficiali di omologazione.

[4] I valori – provvisori – di consumi ed emissioni CO2 indicati sono stati calcolati in base alla procedura di misurazione prescritta WLTP (Worldwide harmonized Light vehicles Test Procedure) e convertiti in valori NEDC per permettere il confronto con altre vetture secondo i regolamenti (CE) n. 715/2007, (UE) n. 2017/1153 e (UE) n. 2017/1151.

[5] I valori – provvisori – di consumi ed emissioni CO2 indicati sono stati calcolati in base alla procedura di misurazione WLTP (Worldwide harmonized Light vehicles Test Procedure) prescritta dal 1° settembre 2018 dai regolamenti (CE) n. 715/2007 e (UE) n. 2017/1151. Questi valori sono indicati insieme ai valori di consumi ed emissioni CO2 ufficiali indicati precedentemente (in base a NEDC) e non sono da confondere con essi. Date le condizioni di test realistiche, i valori di consumi ed emissioni CO2 misurati in base a WLTP risultano in molti casi più alti dei valori misurati in base a NEDC.

All'insù